Luca Cillo e la sua pizza fritta. Una delle più buone di Benevento

Luca Cillo La storia di Luca Cillo è comune a quelle di tanti pizzaioli che come lui iniziano a lavorare molto presto: “non ero specializzato in nessun settore, quasi per gioco trascorsi un periodo in una pizzeria e lì mi appassionai – racconta Cillo, che aggiunge – Con il passar del tempo ho iniziato a conoscere e frequentare persone del settore e ascoltare i loro consigli, un lavoro che mi incuriosiva sempre di più.

Luca Cillo: l’amore per la pizza fritta

Sul suo amore per la pizza fritta in particolare Luca Cillo racconta: “Il mio modello di riferimento era la pizza fritta nutrivo una vera e propria ammirazione, il suo profumo mi riportava ai quartieri di Napoli e cosi mi allenavo per riuscire a realizzarla in maniera sempre più dettagliata. Sono partito come autodidatta non ho avuto un vero e proprio mentore ma l’unica cosa che avevo impressa in mente è che in quando si decide di intraprendere il percorso nel mondo della panificazione hai sempre e soltanto da imparare e sentirsi una persona completa e impeccabile, professionalmente, è solo una presunzione che lascia il tempo che trova”.

Luca ha partecipato al Campionato Mondiale Pizza doc 2019, classificandosi secondo nella categoria pizza fritta. Un’esperienza che ha incitato ancor di più Luca, e che come dice lui: “Ha dimostrato che le mie fatiche non sono state vane ma il mio prodotto era davvero competitivo”.

“La mia fortuna – dice Luca – è stata poter contare sull’appoggio di mio figlio  e della mia compagna che mi hanno seguito ovunque e che mi hanno dato l’input giusto per decidere poi di mettermi completamente in gioco e aprire un’attività tutta mia a Benevento. Sono stato tra i primi a proporre in menù quest’eccellenza che ancora attualmente riscuote un’altissima richiesta”.

 

Clementina Paone