Gli “Sporcamuss”: dolci pugliesi apparsi nella fiction “Lolita Lobosco”. La ricetta

Sporcamuss

I dolci regionali solitamente sono molto impegnativi e prevedono l’utilizzo di tanti ingredienti, ma quelli che vi proponiamo oggi vi stupiranno con la loro semplicità! Gli sporcamuss sono una ricetta tipica della Puglia a base di pasta sfoglia e crema pasticcera. C’è chi utilizza la crema diplomatica, chi aggiunge della confettura o chi preferisce aggiungere dei pezzetti di fragole all’interno, ma la regola di questi dolcetti è solo una: vanno serviti caldi, quasi bollenti! Da qui deriva proprio il nome sporcamuss, che nel dialetto pugliese significa sporca bocca, perché a causa di zucchero a velo e crema sarà difficile restare puliti dopo averne addentato uno. Queste sfogliette calde e fragranti saranno croccanti e golosissime!

INGREDIENTI

  • Pasta Sfoglia (rettangolare) 230 g
  • Tuorli 1

PER LA CREMA PASTICCERA

  • Latte intero 300 g
  • Panna fresca liquida 200 g
  • Zucchero 170 g
  • Uova (circa 1) 55 g
  • Tuorli (circa 2) 30 g
  • Amido di mais (maizena) 30 g
  • Baccello di vaniglia 1

PER DECORARE

  • Zucchero a velo q.b.

PREPARAZIONE DEGLI SPORCAMUSS

Per preparare gli sporcamuss iniziate a realizzare la crema pasticcera: versate in un pentolino i tuorli, l’uovo intero, lo zucchero e i semi di vaniglia (tenete il baccello da parte). Lavorate con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo, poi unite l’amido e sbattete ancora. A questo punto versate latte e panna in un pentolino, unite il baccello di vaniglia precedentemente svuotato e portate a sfiorare il bollore. 

Non appena inizierà a bollire trasferite latte e panna all’interno del pentolino con il composto di uova e zucchero, mescolando di continuo con una frusta. Mettete il pentolino sul fuoco e cuocete fino a che non si sarà addensata: ci vorranno circa 4-5 minuti. A questo punto trasferite la crema all’interno di una pirofila bassa e larga, lasciate intiepidire, poi coprite con la pellicola a contatto e riponete in frigorifero.

Srotolate la pasta sfoglia e realizzate delle strisce larghe 6 cm, prima in senso orizzontale, poi in quello verticale, in modo da ricavare 20 quadrati da 6×6 cm. Trasferiteli man mano su una leccarda foderata con carta forno, distanziandoli tra loro. Sbattete un tuorlo in una ciotola e utilizzatelo per spennellare la superficie dei quadrati.

Cottura degli Sporcamuss

A questo punto cuocete in forno statico preriscaldato a 180° sul ripiano centrale per 10 minuti, fino a che non risulteranno ben dorati. Poi sfornate e lasciate raffreddare. Nel frattempo riprendete la crema, lavoratela per qualche istante con una frusta e trasferitela all’interno di un sac-à-poche con bocchetta liscia da 10 mm.

Tagliate il primo quadrato di sfoglia, dividendolo a metà a mò di panino. Farcite la base con la crema pasticcera, richiudete con la parte superiore e trasferite nuovamente su una leccarda rivestita di carta forno. Ripassate in forno statico preriscaldato a 90° per circa 5 minuti. Poi sfornate e spolverizzate con lo zucchero a velo; servite i vostri sporcamuss molto caldi!

CONSERVAZIONE

Una volta farciti, gli sporcamuss si possono conservare per 1 giorno al massimo in frigorifero.

PH: Food Blog

Nunzio Zeccato
Link

Lascia un commento, dì la tua.