Gino D’Acampo, lo chef napoletano star in Inghilterra debutta nella TV italiana

Gino D'Acampo

In Inghilterra è una vera e propria star della tv, in Italia sono in pochi a conoscerlo. 16 libri di cucina pubblicati, ha aperto diversi ristoranti, condotto trasmissioni e vinto un popolarissimo reality. Tutto senza volerlo. Gino D’Acampo, chef di Torre del Greco (La mia Città) arriva in Italia e debutta sul canale Nove diventando uno dei volti di punta. 

Domenica è andato in onda un documentario su di lui, «Who’s That Gino», ma dai primi di giugno sarà alla guida del nuovo format, «Restaurant Swap – Cambio Ristorante ». Gino D’Acampo vive a Elstree nel Hertfordshire con la moglie Jessica, con la quale si è sposato nel 200, e i loro tre figli; tiene lezioni e seminari per gli studenti all’istituto alberghiero “Luigi de Medici” di Napoli ed è membro della “Federazione italiana cuochi” e della “Associazione professionale cuochi italiani”.  

La storia

Nel 1995, a diciannove anni, Gino si trasferisce a Londra per lavorare nel “The Orchard restaurant”, ad Hampstead, e nel “Cambio restaurant” a Guildford. Nel 1998 fu condannato per aver svaligiato la casa londinese del cantante Paul Young e dovette scontare due anni di prigione.  D’Acampo è co-proprietario di “Bontà Italia”, un fornitore di materie prime e ingredienti italiani e fece carriera nello sviluppo di cibi pronti, iniziando con la linea Tesco Finest. Questa esperienza lo condusse all’esordio della sua carriera televisiva in qualità di ospite a “Great Food Live” su UKTV Food.  

Nel 2013, Gino ha lanciato una catena di ristoranti con il suo nome seguito da “My pasta bar” e “My restaurant”, con cinque ristoranti; il primo aprì nel luglio 2013 su Fleet Street. Possiede ristoranti anche a Leadenhall Market, a Bishopsgate, alla stazione di Euston, al The Manchester Corn Exchange e a Camden Town.

Non ci resta che aspettare qualche settimana per vedere il nostro chef alle prese con questo nuovo programma.

Nunzio Zeccato
Link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *