Antonino Cannavacciuolo mette la Pastiera napoletana in barattolo: l’idea per averla sempre con sé

Pastiera

Antonino Cannavacciuolo non finisce di stupirci. Dopo l’idea di aprire un hotel nella città della sua famiglia Tricciano frazione di Vico Equense Oggi ci presenta la Pastiera di Grano in barattolo. Un’idea comoda per gli stimatori del dolce napoletano tra i più famosi al mondo. Una confezione da poter portare sempre con se. 

“Fresca come appena sfornata!”, riporta la descrizione sul sito web dello chef. “Nel mio laboratorio artigianale, abbiamo voluto adottare la tecnica della vasocottura. Questo tipo di tecnica, ci permette di mantenere umidità ed aromi all’interno del vaso e di avere un prodotto fresco fino al momento dell’apertura” – racconta Cannavacciuolo, che aggiunge – “Ingredienti immancabili in tutte le nostre creazioni sono la passione per i gusti semplici e un’attenzione particolare nella lavorazione artigianale, volta a esaltare il sapore delle materie prime per ottenere un prodotto gastronomico di alto livello”.

Ingredienti, peso, costo e dove trovare la pastiera in barattolo

di Antonino Cannavacciuolo 

Gli ingredienti sono quelli normalmente classici ricotta (siero di latte, sale), grano zucchero, uova, latte fresco, scorza di limone candito, scorza di arancia candita, farina di grano tenero 00, burro di centrifuga, tuorlo d’uovo, zucchero al velo, farina di mandorle, scorza di limone, scorza di arancia, vaniglia in polvere, sale.

Il formato è da Formato 210 grammi e può consumarsi entro 4 mesi dalla data di produzione. Il costo di ogni singolo vasetto è di €14,00. La pastiera in barattolo di Antonino Cannavacciuolo è possibile trovarla sul suo shop online

Lascia un commento, dì la tua.